Get Adobe Flash player

MAILING LIST

Utilizzando l'apposito modulo (in fondo a destra) potrai iscriviti alla nostra Mailing List e sarai aggiornato su tutte le attività e iniziative dell'Oratorio.


Filtro
  • Wunder logo

     

    TRA I VICHINGHI PER RISOLVERE IL MISTERO DI WUNDER!

    Nell’antico regno Vichingo tra i ghiacci perenni e i meravigliosi fiordi della penisola scandinava si erge imponente il Villaggio di Wunder, la più bella tra le città del Nord! Ma qualcosa di spaventoso e inaspettato si abbatte sul Villaggio. Il “Libro Infinito” lo ha predetto: Morket, il buio che tutto avvolge, divorerà la bellezza del mondo. Con la sua forza oscura, Morket ha convinto gli gnomi, i draghi, le valchirie e tutti gli esseri magici a schierarsi con lui e a inghiottire il villaggio. Il re Kork e i capi dei clan tentano di opporsi al buio che avanza, ma le catastrofi continuano. Il popolo decide di lasciare Wunder, per fuggire prima che Morket divori anche loro. L’unica a non credere alla profezia è la cocciuta figlia del re, Asla, che non intende assolutamente abbandonare Wunder. Secondo lei, i recenti disastri nascondono un mistero più grande, un mistero che si intreccia con la vita di tutti gli abitanti. Asla, assieme al fratello Lomu e Kimi scoprono così di far parte della “Compagnia dei Cercatori” che avrà il compito di investigare per svelare il vero volto di Morket. Lungo sentieri in mezzo a boschi brulicanti di esserini, i tre ragazzi svolgeranno attenti esami e interrogatori; scaleranno muri di supposizioni, risolveranno i vari enigmi raccolti nel cammino e uniranno i pezzi del mistero. Nel percorso alla ricerca della bellezza perduta, capiranno l’importanza di mettersi al servizio della gente di Wunder, e come sia possibile ricostruire la bellezza ormai perduta.

     

    00 Box top

     

    IL TEMA FORMATIVO, per i genitori

    Il GrEst 2019 mette al centro del progetto educativo il tema della bellezza del servizio. Il tema, proposto dal sussidio “Wunder – Misteri Nordici” edito da Oragiovane, prende spunto dal titolo della 34^ Giornata Mondiale dei Giovani (GMG) che è stata celebrata a Panama nel gennaio 2019:

    Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola” (Lc 1,38).

    Dal tema proposto dal papa, vogliamo trarre in particolare lo spunto per riflettere sul significato di “serva” e dunque di “servizio”. Ma in particolare, del “servizio” si intende mettere in luce ciò che lo caratterizza e lo genera: una “bellezza” che attrae e che a sua volta muove all’azione.

    Le 4 tappe del percorso educativo e formativo del sussidio estivo 2019 sono sintetizzate da 4 verbi scelti per ritmare il percorso dello sviluppo narrativo della storia che verrà raccontata e drammatizzata per i bambini: Ricevere, Ricercare, Scoprire, Rifare.

    Ecco dunque l’articolazione di 4 Temi settimanali con le relative finalità:

    BELLO… DA RICEVERE
    Ricordare e accogliere le cose e le esperienze belle della vita.


    BELLO… DA RICERCARE
    Mettersi alla ricerca di ciò che bello oltre le apparenze.


    BELLO… DA SCOPRIRE
    Riconoscere che la bellezza ha a che fare con la decisione libera di servire e di prendersi cura responsabilmente di ciò che siamo e di ciò che incontriamo.


    BELLO… DA RIFARE
    Attivarsi per rendere più bello il mondo attraverso il servizio di ciascuno.

     

    La bellezza educherà il mondo
    Papa Francesco

     

    storia

  • megali logo

    GREST dal 17 giugno al 20 luglio 2013

     

    "Si narra che nell'antica Grecia un vecchio sapiente girovagasse di villaggio in villaggio per offrire i suoi servigi. Un giorno arrivò a Megalì, la città dove era stato accolto da giovane e in cui aveva studiato, che era minacciata dal grande mostro di sabbia. Il vecchio sapiente si mise subito all'opera per trovare un modo di sconfiggere la perfida creatura, ma tutti i suoi tentativi furono vani. Il mostro di sabbia era sempre più vicino: nessuno si sarebbe salvato dalle sue fauci e il Senato decise di evacuare la città. L'ultima notte, i cittadini di Megalì diedero una gran festa per salutare il luogo dove avevano vissuto per molti anni: poi, stanchi e profondamente commossi, andarono a dormire. Il sapiente, però, non voleva darsi per vinto e andò a parlare con Grenaze, la Regina delle farfalle, che fu colpita dall'amore dei Megaliani per la loro terra e la loro città e decise di aiutarli. Alla mattina, quando i cittadini di Megalì si svegliarono, videro uno spettacolo incredibile: miliardi di farfalle rosse, gialle e blu ricoprivano ogni angolo della città, che lentamente si stava alzando in volo. Da allora Megalì è rimasta sospesa nel cielo e si è divertita a giocare a nascondino con le nubi per non rivelare la sua esistenza. Nessuno vide più il vecchio sapiente: anche la sua casa non c'era più e al suo posto era comparso un simbolo scolpito sulla pietra, che da quel giorno divenne il simbolo della città"!

    Cosa fareste se una mattina svegliandovi vi rendeste conto che una delle più straordinarie opere create dall'uomo ha subito una strana trasformazione?

    Siamo nell'odierna Atene, una città come tutte le altre, se non fosse per la sua nobilissima storia tuttora testimoniata dalla splendida Acropoli. Sophia, Ettore e Andreas, i tre giovani protagonisti di questa storia, si troveranno implicati in un mistero che li condurrà a vivere un'avventura tanto fantastica quanto segreta.

    Non solo una strana trasformazione, ma anche un'inquietante sparizione porterà i tre ragazzi ad intraprendere un viaggio imprevisto verso una lontana città.

    Megalì la città sospesa costituita dalle sue quattro isole Oìko, Filìa, Didàskos e Acropoli, sarà teatro di salti spazio-temporali e temibili inseguimenti. Una città tecnologica mescolata con le più tradizionali e semplici origini greche.

    Passando da un tempio-porta ad un altro e visitando le curiose isole, i protagonisti saranno aiutati una bizzarra civetta di nome Tiki, dall'enigmatico anziano amico Zak e da una giovane megaliana di nome Elena.

    Ma come tutti i viaggi anche questo è accompagnato da avversità e forze oscure che daranno del filo da torcere ai tre ragazzi. Megalì nasconde molti segreti alcuni più evidenti altri maggiormente celati.

    Riusciranno i tre amici a ritrovare ciò che è scomparso? Atene tornerà quella di sempre o il mondo farà la sua stessa fine?

    {jcomments on}

  • zakar grest 2012 group

    11 giugno - 14 luglio 2012

     

    «Le Terre Lontane si faranno vicine: la Grande Tavola suggellerà l'incontro che porterà alla Ricchezza dell'Essere. Occorrerà perdersi per trovare la via, lasciarsi trovare per poter cercare, raccogliere ciò che separa, rivelare ciò che batte, perché se due sono le entrate una sola è l'uscita: la Stele degli Inizi è la chiave per aprire il cancello del ritorno. L'occhio e il fuoco si uniranno e la salvezza giungerà al Primo, ai Molti e ai Cinque. La prima porta si apre: nei Cerchi del Tempo, Zakar vi attende!»

    Può un gioco di ruolo ambientato nell'Antico Egitto trasformarsi in realtà? Ovviamente no, a meno che qualcuno non abbia la stravagante idea di pronunciare alcune strane parole trovate nell'antico Papiro del Sole...
    Ed è così che Giovanni, Lin-Cho, Abdul e Ricky (ai quali si unirà ben presto anche una nuova amica: Patty) si trovano improvvisamente catapultati nell'Oasi della Visione, da dove inizia la loro avventura per trovare la Stele degli Inizi, nascosta all'interno di Zakar, la misteriosa Piramide della Memoria. Solo così potranno tornare a casa, salvando allo stesso tempo gli abitanti dell'Antico Egitto dalla Maledizione della Dimenticanza, scagliata dal malvagio Er-Ase.
    Veggenti e scarabei, mummie e labirinti, enigmi e nickname, spie e trabocchetti di ogni genere... molte sono le insidie e i pericoli che i cinque Ricercatori dovranno affrontare. Tra paura e divertimento, momenti di sconforto e atti di coraggio, i ragazzi impareranno a conoscersi e cresceranno nell'amicizia, scoprendo come ciascuno di loro ha qualcosa di importante da donare agli altri, pur nella diversità di caratteri, culture e tradizioni.

    Accompagnati dalla simpatica scimmietta Zira, bambini e ragazzi sono invitati a unirsi ai cinque amici nella loro difficile ricerca, per scoprire come il ricordo del Passato può diventare Memoria di Futuro, pronta a generare sempre nuova vita, se sapremo allargare gli orizzonti e impegnarci in prima persona!

Agenda Eventi

loader

Login

MAILING LIST

Iscriviti alla nostra Mailing List e sarai aggiornato su tutte le attività e iniziative dell'Oratorio.
Per iscriverti digita il tuo nome e la tua email e premi il pulsante "iscriviti".

Visitatori

151184
OggiOggi203
IeriIeri196
Questa SettimanaQuesta Settimana399
Questo MeseQuesto Mese5527
Totale VisitatoriTotale Visitatori1511843

Abbiamo 67 visitatori e nessun utente online

Oratorio San Domenico Savio - Via degli Ulivi - 76017 San Ferdinando di Puglia (BT)

Tel.: 0883 621037 - Email: grosso.nicola@virgilio.it

Copyright © 2019 - Tutti i diritti riservati